Riduttori a vite senza fine Serie CRV - CMRV

Versioni

CRV
CRV-E
CMRV
CMRV-E
CMRV-FL
CMRV-F

Dimensione grandezze 030-150

Dimensione grandezze 025

Predisposizioni Attacco Motore



Nota: l'attacco 100B14 e 100B5 sono uguali al 112B14 e 112B5

Riduttori a vite senza fine bisporgenti - Serie CRV-E/CMRV-E

Riduttori a vite senza fine con flangia in uscita - Serie CRV-F/CMRV-F

Caratteristiche Principali

Caratteristiche dei prodotti:

1 - La carcassa dei riduttori gr. 025 - 030 - 040 - 050 - 075 - 090 è in lega di alluminio, impregnato dopo la lavorazione.
2 - La carcassa dei riduttori gr. 110 - 130 - 150 viene realizzata in ghisa.
3 - Componenti interni realizzati con materiali selezionati e lavorazioni controllate.
4 - Elevata coppia trasmissibile.
5 - Notevole affidabilità e funzionamento estremamente silenzioso.

Prestazioni Serie CRV/CMRV n1=1400rpm

Le prestazioni dei riduttori vengono misurate in base a rapporto, coppia e potenza (ratio, nm e km).
LEGENDA:
Motore Taglia motore max ammessa
P1(kW) Potenza motore
M2(Nm) Coppia in uscita
f.s. Fattore di servizio con motore applicato


Pn(kW) Potenza nominale a 1400rpm in ingresso
Mn(Nm) Coppia nominale in uscita a 1400rpm in ingresso
η % Rendimento indicativo con 1400rpm in ingresso

Fattore di servizio

Il fattore di servizio f.s. dipende dalle condizioni di funzionamento sottoposte ad un riduttore.
Per una corretta selezione del fattore di servizio più adeguato occorre considerare i seguenti parametri:

> tipo del carico della macchina azionata: A-B-C

> frequenza di avviamento: avv/ora

> durata di funzionamento giornaliero: ore/giorno(Ø)



A - Coclee per materiali leggeri, linee di montaggio, ventole, nastri trasportatori per materiali leggeri, elevatori, macchine pulitrici, piccoli agitatori, macchine riempitrici, macchine per il controllo.

B - Apparecchi per l’alimentazione delle macchine per il legno, dispositivi di avvolgimento, equilibratrici, agitatori medi e mescolatori, montacarichi, filettatrici, nastri trasportatori per materiali pesanti, porte scorrevoli, verricelli, raschiatore di concime, betoniere, macchine per l’imballaggio, frese, piegatrici, meccanismi per il movimento delle gru, pompe a ingranaggi.

C - Presse, cesoie, agitatori per materiali pesanti, centrifughe, supporti rotanti, verricelli per ascensori per materiali pesanti, frantoi da pietre, torni per la rettifica, elevatori a tazze, perforatrici, presse ad eccentrico, mulini a martello, piegatrici, barilatrici, vibratori, tranciatrici, tavole rotanti.

Posizioni di montaggio e lubrificazione

CMRV-B3
CMRV-B6
CMRV-V5
CMRV-B8
CMRV-B7
CMRV-V6
> Per le posizioni di montaggio verticali B6, B7, V5 e V6, verificare quanto detto nelle applicazioni critiche.
> Se non diversamente specificato le posizioni standard sono B3/A.
> Per le posizioni di montaggio non previste occorre rivolgersi al ns. Servizio Tecnico.
Posizione Scatola morsetti
> I riduttori delle gr. 025-030-040-050-063-075 vengono forniti lubrificati a vita, completi di olio a base sintetica ISO VG320.
> I riduttori delle gr. 025-030-040-050-063 possono essere montati in tutte le posizioni di piazzamento previste a catalogo.
> I riduttori gr. 090-110-130-150 vengono forniti completi di, olio lubrificante a base minerale, ISO VG460.
> Per le gr. 075-090-110-130-150 occorre sempre specificare la posizione di piazzamento, se questo non avviene i riduttori vengono forniti con le q.tà di olio relative alla pos. B3.
> Nei riduttori gr. 090-110-130-150 l’olio deve essere completamente sostituito dopo le prime 400 ore di funzionamento, in seguito va sostituito ogni 4000 ore di funzionamento.
> Occorre controllare regolarmente il livello dell’olio di lubrificazione e se necessario rabboccarlo per mantenerlo al livello corretto.
> Solo i riduttori gr. 090-110-130-150 sono provvisti dei tappi di carico/sfiato, livello (escluso 090) e scarico olio; si raccomanda, effettuata l’installazione, di sostituire il tappo chiuso utilizzato per il trasporto, con il tappo di sfiato allegato al gruppo.

Nei casi con temperature ambiente <-5°C oppure >+40°C contattare il ns. Servizio Tecnico. Per condizioni di funzionamento con temperature inferiori a 0°C occorre considerare quanto segue:

1 - I motori devono essere idonei al funzionamento con temperatura ambiente prevista.
2 - La potenza del motore elettrico deve essere adeguata al superamento delle maggiori coppie di avviamento richieste.
3 - Nel caso di riduttori con cassa in ghisa prestare attenzione ai carichi d’urto in quanto la ghisa può presentare problemi di fragilità a temperature inferiori a -15°C.
4 - Durante le prime fasi di servizio possono insorgere problemi di lubrificazione causa l’elevata viscosità che assume l’olio e quindi è opportuno procedere ad alcuni minuti di rotazione a “vuoto”.


> Nota: olio minerale ISO VG 460

Installazione

Per l’installazione del riduttore è consigliabile seguire le indicazioni elencate:
> Il fissaggio sulla macchina deve essere stabile per evitare vibrazioni.
> Prima del montaggio del gruppo sulla macchina verificare il corretto senso di rotazione dell’albero di uscita del riduttore.
> Quando possibile proteggere il riduttore dall’irraggiamento solare e dalle intemperie.
> In caso di lunghi periodi di stoccaggio (4/6 mesi) se l’anello di tenuta non è immerso nel lubrificante contenuto all’interno del gruppo si consiglia la sua sostituzione in quanto la gomma potrebbe essersi incollata all’albero o aver perso le caratteristiche di elasticità necessarie al corretto funzionamento.
> Garantire un corretto raffreddamento del motore assicurando un buon passaggio d’aria dal lato della ventola.
> Nel caso di temperature ambiente <-5°C o >+40°C contattare il ns. Servizio Tecnico.
> Per evitare grippaggi o ossidazioni lubrificare le superfici a contatto.
> Il montaggio dei vari organi (ruote dentate, pulegge, giunti, alberi,ecc.) sugli alberi pieni o cavi deve essere eseguito utilizzando appositi fori filettati o altri sistemi che garantiscano una corretta operazione senza rischiare il danneggiamento dei cuscinetti o delle parti esterne dei gruppi.
> Controllare il corretto livello del lubrificante tramite, quando prevista, l’apposita spia.
> Per i gruppi provvisti di tappi per olio sostituire il tappo chiuso utilizzato per la spedizione con l’apposito tappo di sfiato.
> La verniciatura non deve interessare le parti in gomma e i fori presenti sui tappi di sfiato, quando presenti.
> Quando sotto alla motorizzazione sono presenti organi, cose o materiali danneggiabili dall’eventuale fuoriuscita, anche limitata, di olio è opportuno prevedere un’apposita protezione.
> La messa in funzione deve avvenire in maniera graduale, evitando l’applicazione immediata del carico massimo.

Applicazioni critiche

Le prestazioni indicate a catalogo corrispondono alla posizione B3 o similari, quando cioè il primo stadio non è interamente immerso in olio. Per situazioni di piazzamento diverse e/o velocità di ingresso particolari attenersi alle ../Tabelle che evidenziano situazioni critiche diverse per ciascuna taglia di riduttore. Occorre anche tenere nella giusta considerazione e valutare attentamente le seguenti applicazioniconsultando il ns. servizio Tecnico:

> Utilizzo in servizi che potrebbero risultare pericolosi per l’uomo in caso di rottura del riduttore.
> Utilizzo come moltiplicatore.
> Utilizzo come argano di sollevamento.
> Applicazioni con inerzie particolarmente elevate.
> Applicazioni con elevate sollecitazioni dinamiche sulla cassa del riduttore.
> Utilizzo in ambiente con presenza di aggressivi chimici.
> Utilizzo in ambiente con T° inferiore a -5°C o superiore a +40°C.
> Utilizzo in ambiente con pressione diversa da quella atmosferica.
> Utilizzo in ambiente salmastro.
> Posizioni di piazzamento non previste a catalogo.
> Utilizzo in ambiente radioattivo.

Evitare applicazioni dove è prevista l’immersione, anche parziale, del riduttore. La coppia massima (*) sopportabile dal riduttore non deve superare il doppio della coppia nominale (f.s.=1) riportata nelle ../Tabelle delle prestazioni.

(*) intesa come sovraccarico istantaneo dovuto ad avviamenti a pieno carico, frenature, urti ed altre cause soprattutto dinamiche.

Riduttori a vite senza fine combinati - Serie CRR - CMRR : prestazioni, dimensioni, posizioni di montaggio e lubrificazione

Prestazioni - n1=1400rpm

LEGENDA:
Motore Taglia motore max ammessa
P1(kW) Potenza motore
M2(Nm) Coppia in uscita
f.s. Fattore di servizio con motore applicato


Pn(kW) Potenza nominale a 1400rpm in ingresso
Mn(Nm) Coppia nominale in uscita a 1400rpm in ingresso
η % Rendimento indicativo con 1400rpm in ingresso


> Nota: olio minerale ISO VG 460

Precoppie elicoidali PR: prestazioni, dimensioni e lubrificazione

Prestazioni - n1=1400rpm



> Nota: olio minerale ISO VG 460

Accessori

Braccio di reazione

Albero lento applicato

Flangia PAM



Nota: l'attacco 100B14 e 100B5 sono uguali al 112B14 e 112B5

Flangie riportate

Flange motori asincroni trifase